Articolo taggato “amici”


BUONA PASQUA AMICI MIEI.
PER DUE GIORNI VI INVITO A LASCIAR PERDERE LE SCHERMAGLIE ELETTORALI: PRESUMO CHE IN QUESTO PERIODO NON ABBIANO POI QUELLA GRAN IMPORTANZA.
PER ALMENO QUESTI DUE GIORNI DEDICHIAMOCI ANIMA E CORPO AI NOSTRI CARI.
CHE SONO LA COSA PIU’ IMPORTANTE.
NON MI PARE SIA QUEL GRAN SACRIFICIO.

CON AFFETTO, Luca…

Comments 20 Commenti »


CARI AMICI, A NOI!!!
Accid…continuo a perdere il pelo ma non il vizio !
Va bene : sono stato smascherato da qualche persona onesta, molto preoccupata che la sinistra venga inquinata da un furfante.
Ma, d?altra parte, gli affari sono affari!
E a sinistra riuscirò a soddisfare la mia mal dissimulata bramosia di potere e ad ottenere finalmente ciò che mi spetta: carriera, donne e denaro!
Non importa se, con qualche pastiglietta soporifera ho dovuto farmi accettare dai dubbiosi giovani della sinistra locale,ma un obbiettivo era da ottenere: rendermi finalmente amico Antonello Cabras per diventare ostaggio suo e di Soru e e con essi realizzare il nuovo Patto d?Acciaio Roma- Cagliari- S.Antioco
A nulla sono valse le insistenze dei camerati che mi trattenevano il braccio (destro naturalmente!) sull?uscio della sezione di AN!
?Resta con noi , non si può rinunciare, dopo 40 anni di indefessa militanza, alla tua preparazione di grande teorico del calcio (naturalmente ?Balilla?) gridava l?avv. Locci con i figli disperati.
?Ingrato!? tuonavano i Biggio, ?siamo stati allevati dal latte della stessa Lupa Romana?, ?Vigliacco! Sei diventato, grazie A NOI, il massimo coordinatore dei portaborsenere del parlamento Nazionale? gridava Fini.
Ma IO ME NE FREGO! E faccio i miei porci comodi.
E? vero : i miei maestri di psicofarmacologia, di clinica e di psicanalisi erano inequivocabilmente ROSSI, ma io, in funzione compensativa, ho provveduto ad acquistarmi una macchina altrettanto inequivocabilmente NERA.
Mimetica, zaino e pugnale mi sono iscritto all?Associazione , ma dopo qualche anno ho capito che Italia Nostra non era un gruppo paramilitare posto a difesa dei Sacri Confini della Patria, ma semmai un covo di biechi bolscevichi e rapidamente l?ho abbandonata
Eppure vi avevo lavorato tanto: speravo di poter ristrutturare ?su semafuru? e sovrapporvi un robusto cannone per difendere la Nazione dall?orda musulmana
Avevo pensato pure a ?su forru a macchina? per la Soluzione Finale.
Chi ha scoperto oggi (ed è andato a raccontarlo anche a Cagliari) che il dott. Testa è fascista , se lo tenga per sé, altrimenti il dott.Testa potrebbe svelare di lui cose altrettanto infamanti e false: che è intelligente e colto.

PIER GIORGIO TESTA

Comments 88 Commenti »


Auguri di Buon Natale dalla redazione (chiamiamola così!) del blog dell’Uomo Nero.
Che l’Anno Nuovo vi sia favorevole, amici miei.
E che sia propizio anche per la nostra Sant’Antioco.
Luca.

Comments 24 Commenti »