La Sardegna è terra meravigliosa, davvero.
Tutto è permesso, tutto è lecito, chiunque può travestirsi da Efisio Melis Alagna basta che sappia scrivere con un pennarello o urlare corbellerie da dietro un megafono.
A Cagliari una quattroce
ntina di persone manifestano a favore dell’abusivismo edilizio. Chiamano a gran voce Ufo Cappellacci affinchè faccia da garante per un corposo condono di verandine, bilocali, pied-à-terre, villette costruite dove non potrebbe nidificare neppure il falco pellegrino. Bloccano impunemente via Roma senza che nessun vigile o poliziotto li redarguisca. Neppure un misero spintone, giuro. Leggo che qualcuno di loro è stato ricevuto con tutti gli onori da qualche onorevole del centro-destra per la pacca sulle spalle di ordinanza. A una sessantina di chilometri, a Carbonia, gli operai che gravitano attorno all’Alcoa sono stati manganellati – evidentemente per il Prefetto il masochismo operaio va incentivato – solo perchè hanno cercato di rendere degna di nota la discesa dei ministri Passera e Barca nel Sulcis. Volevo dire, nel martoriato Sulcis. Cerco di spremere una morale dalla giornata odierna. Tipo: l’ossequio alla Giornata mondiale della Gentilezza vale solo per i furbetti del mattoncino.

uomonero



I commenti sono chiusi