L’altro ieri sono andato col brother in metal Marco Matta ad ascoltare Matteo Renzi a Carbonia. Ma non ci siamo limitati al semplice prestare attenzione alle sue parole. Abbiamo intervistato anche una parte del pubblico intervenuto all’elegante Lù Hotel per farci dire quali fossero i motivi che li avrebbero spinti ad esprimere la preferenza al sindaco di Firenze alle primarie del 25 novembre. Abbiamo sbobinato il tutto e questi sono stati i risultati:

- Io voto Renzi perchè così D’Alema si incazza e fa finalmente un partito socialdemocratico con le palle, moderno, europeista, inclusivo e non autoreferenziale.

- Io voto Renzi perchè Bersani è eterocomunista, OppureVendola è gay e io in quanto coprofago mi sento finalmente rappresentato.

- Io non voto mica Renzi, voto Puppato in quanto participio passato del verbo puppare.

- Io voto Renzi per non votare bianca perchè lo sanno tutti che è la figlia di Berlinguer dunque incapace di attrarre i voti dei delusi del berlusconismo.

- Io non voto nulla perchè tanto Renzi è gia’ in campo.

- Io votero’ Renzi perchè quando è venuto a Carbonia ha dato la sua solidarieta’ ai pescatori dell’Alcoa.

- No, io non lo voto Renzi perchè non può venire in Sardegna e rifilarci lo stesso pistolotto della Lombardia. Ettiesti Mauro Pili? E poi non si è fatto neanche una foto con in mano un’Ichnusa.

- Io voto Renzi perchè lui è Due Punto Zero mentre io non so neanche se si può andare a capo dopo il punto e la virgola.

- Io voto Renzi perchè finita la fase 1, ora inizia la fase 2 dei contenuti e si parla finalmente di calcio, figa e Angry Birds per iPad.

- Io voto Renzi perchè ha organizzato nel cimitero di Firenze una sezione horror dedicata ai bambini mai nati e il mio film preferito è Pet Sematary.

- Macchè Renzi, io voto Pippo Civati anche se non ha trovato le firme, frega un cazzo se mi annullano la scheda: #OccupyPrimarie o #fadeiscodday.

- Io voto Renzi perchè così quando diventa premier, Marchionne è costretto a chiedere la rottamazione delle automobili della FIAT al rottamatore.

- Io voto Renzi perchè ho trovato nella Leopolda un’alternativa democratica all’Ubalda.

- Io voto Renzi perchè ha avuto il coraggio di andare ad Arcore per pisciare di nascosto nella bottiglia dell’amaro preferito di Berlusconi.

- Io voto Renzi perchè…ehm…posso chiedere l’aiuto del pubblico? 50 e 50? La telefonata a casa? Niente?

- Io voto Renzi perchè Bersani ascolta Vasco Rossi, OppureVendola la taranta e io, in quanto ex-boy-scout, ho diritto di avere i Gen Rosso all’Arena di Giletti.

- Io voto Renzi perchè in Italia c’è bisogno di più bisogni soddisfatti da interiorizzare, di più delicata introspezione nell’azione politica, di più visione orizzontale delle cose, di più pathos nel dire e nel fare…No aspe’, ho sbagliato, volevo dire che voto Vendola.

- Io voto Renzi perchè tifa la Fiorentina e qualsiasi cosa faccia incazzare gli juventini è cosa buona e giusta.

- Io voto Renzi perchè così nel Partito Democratico si tessera Dell’Utri e regala alla Fondazione Berlinguer i Quaderni dalla Lolla apocrifi di Gramsci con allegate le memorie di Alvaro Vitali.

- Io voto D’Alema perchè Renzi non ci ha l’apostrofo nel cognome e mi sembra una cosa poco fine.

- Io voto Renzi perchè il suo piano urbanistico è a volumi zero mentre Bersani quando passa a mettere benza nel distributore di Bettola c’ha Enter Sandman a tutto volume.

- Io voto Renzi perchè sono il blogger antagonista di Mirko Solinas e ho bisogno di differenziarmi in questa delicata fase politica del mio paese, Gonnosfanadiga (ma vale anche per Popolino).

- Io voto Renzi perchè sono curioso di sentire come dara’ della Culona inChiavabile alla Cancelliera tedesca. Sapete, con tutte quelle C!

- Io lo voto perchè Matteo ha scoperto i segreti tecnologici della sonda Curiosity e riusciremo finalmente a conquistare la Libia o almeno l’isola di Malta.

- Io voto Renzi perchè ha risolto il mistero dell’identita’ di Jack lo Squartatore.

- Io voto Renzi perché quando arriva Matteo, alle 21 di una sera stellata resa fresca dalla brezza di maestrale, si va tutti in cricca dai caddozzoni al Poetto a mangiare il panino col lampredotto.

- Io voto Renzi perchè da piccolo non mi perdevo una puntata della Ruota delle Fortuna e da poco l’ho visto a Meteore con Samantha Fox e il bambino toscano che faceva Pinocchio. E si assomigliavano tanto, che bellini.

- Io voto Renzi ADESSO!. No, perchè a novembre avevo programmato la crociera a Sharm.

Le interviste integrali, senza filtri o censure, le potrete trovare sulla pagina Facebook dei Metallari Democratici, corrente del Partito Democratico nella quale io e il Matta militiamo e che annovera come capobastone Rosy Bindi.
Se Matteo Renzi non ce la rottama prima.

uomonero&marcomatta



3 Commenti to “Perchè voterò Matteo Renzi © ®”

  1.   Contrapunctus IX. Says:

    “Renzi somiglia troppo a Berlusconi, quel bischero non doveva andare ad Arcore!” Ma va la.. E se la rottamazione consiste in un procedimento che rischia di cadere nella demagogia piu demagogica – mi si perdoni il bisticcio – una demagogia dal retrogusto un po’ seconda Repubblica (tanto da indurre qualcuno a scrivere un libretto dal titolo “Rottamiamo Renzi”) e’ anche vero che il linciaccio cui e’ soggetto il giovane Matteo non e’ che la solita tiritera degli eredi del Pci. Matteo, perche’ hai sbagliato primarie? perche’? Ha detto bene Gramellini qualche giorno fa sulla Stampa (e chiudo): “”"”1)la stragrande maggioranza degli elettori di Grillo proviene dal centrosinistra, come ha mostrato l’analisi dell’Istituto Cattaneo. Chi vota grillo e’ il lettore del Fatto, lo spettatore di Santoro eccetera. 2) Il nauseato di sinistra preferisce Grillo. Il nauseato di destra la Santanche’. L’avvocato, l’artigiano e il dentista che han votato berlusconi e bossi turandosi il naso adesso se lo sturerebbero volentieri per votare Renzi. SE SOLO SI CANDIDASSE ALLE PRIMARIE GIUSTE”"

  2.   Maria Says:

    infine di che partito si tratta??????

  3.   Peppe Says:

    Questo post è una tua dichiarazione di voto. Ma attento, in poche settimane si può sempre cambiare idea… E’ nel costume italiano, si cambia a ogni colpo di vento (ma pochi vogliono ammetterlo). Un saluto