Archivio Febbraio 2010

RAS DEL QUARTIERE Mi sveglio una mattina con il fermo proposito di non fare più battute di cattivo gusto sui politici e su Gaviano, ed invece leggo sul giornale che Gianni Camilleri ha ritirato le dimissioni. Cosa strana se pensate che leggevo una rivista pornografica comprata da un mio amico.
Ok, ero io.
Dimissioni e ritiro delle stesse in diretta. Peccato non esserci stato.
L’ultima volta che ho seguito il consiglio Comunale di S. Antioco ero strafatto di ketamina e un consigliere di minoranza del gruppo Città Nuova mi suggeriva nel sonno di cavare gli occhi di un tale con la fascia tricolore.
O almeno così sostengono i verbali dei Carabinieri di S. Antioco.
Ora, se non avete trascorso le ultime settimane dentro un bunker seminascosto nella vegetazione a digitare sequenze numeriche ogni 108 minuti, è probabile che anche a voi sia giunta voce che le dimissioni di cui sopra hanno a che fare con un mancato assessorato alla cultura.
Si, suona strano anche a me.
Camilleri &Cultura.
Ma, pensandoci bene, cosa può apparire strano dopo Gaviano&Provincia e Melis&immondezza?
Anche se per quest’ultimo binomio qualche dubbio ce l’avrei.
“Perdoni se mi intrometto Pcsb”, si intromette un signore distinto con occhiali, sulla cinquantina, abito da onorevole, trascorsi da medico. “Volevo dirle, prima che il mio discorso come al solito venga interrotto per ben 6 volte dagli applausi, che noi del PdL non prendiamo in giro nessuno! Anzi, deve riconoscere la nostra onestà e coerenza. Vedrà che se Gianni ha deciso di andarsene l’avrà fatto per dei validi motivi e non tornerà certo sui suoi passi”.
Difatti.
PdL, Onestà & Coerenza.
E Gaviano.
Lo so, penso anch’io che dovrei piantarla con questa storia di Gaviano, è una mia fissazione, ma sono più che certo che si tratti di una fase passeggera.
La sua.

policlorosulcisbifenile

Comments 4 Commenti »

giudizioSe scrivessi qualcosa contro l’eccitabilità palesata da Soru a Ballarò potrebbe sembrare una dichiarazione a favore di Scajola e Bocchino. Se dicessi che l’Alcoa va salvata costi quel che costi, così come altre decine e decine di fabbriche sarde, l’Irs e pure parte del PD sardo mi direbbero che sono un servo delle multinazionali.
Se dicessi che mi piego dalle risate leggendo certi pezzi e quasi tutti i commenti del sito Sardegna Democratica: ah!Hai votato Cappellacci, dunque. (continua…)

Comments 11 Commenti »

camilleriGianni Camilleri, capogruppo di maggioranza dimissionario, che si lamenta che “molte decisioni sarebbero state prese senza il coinvolgimento di tutta la maggioranza” mi ricorda il processo di Norimberga dove gli imputati dicevano che eseguivano solo gli ordini.
Però al contrario.

uomonero

Comments 6 Commenti »

GalsiL’Associazione Italia Nostra Sardegna ritiene che il metanodotto che trasporterà il gas dall’Algeria all’Italia attraverso la Sardegna, potrà avere un impatto ambientale irreversibile sulle aree interessate dal tracciato (a terra e in mare), sui beni archeologico-ambientali, sulle oasi di protezione della fauna, sul mare, oltre all’impatto negativo sulle aree e sull’economia agricola.
Per questo motivo il Consiglio Regionale di Italia Nostra ha inviato una serie di dettagliate e formali osservazioni al Ministero dell’Ambiente e alla Regione Sardegna chiedendo forti e significative modifiche al progetto, condizione necessaria affinché il metanodotto Galsi rappresenti una reale opportunità economico-ambientale per la Sardegna e non un ulteriore elemento di degrado del sempre più compromesso territorio dell’Isola. (continua…)

Comments 1 Commento »

L’altra sera stavo masturbandomi pensando a Cinzia, la mia attuale compagna di Calasetta, quando sul più bello mi squilla il cellulare.
A quel punto Cinzia, stizzita, se ne va via.
Non aspettavo nessuna telefonata, ma è un inconveniente a cui vai incontro quando lasci scritto il tuo numero di telefono nel muro dei cessi degli spogliatoi dell’Alcoa.
O in quelli della stazione di Cagliari, non ricordo.
Mi chiamava con urgenza Abdel Aziz, il mio migliore amico, un tunisino, somigliante incredibilmente a Corongiu: lo chiamavano “penna bianca” per via del contrasto tra la folta chioma bianca, le sopracciglia nere e dio solo sa perchè perdo tempo ad inventarmi particolari inutili come questi. (continua…)

Comments 13 Commenti »

gaviano254964L’altro giorno un mio conoscente, in un delirio post-ciucca esce dal bagno, mi punta in faccia una copia del libro di Massimo Dadea e mi fa schifato:”Ma perché ho per amico un quasi giovane di sinistra come te e non Pierfranco Gaviano?”.
La cosa mi ha scosso molto: principalmente perché mi ha dato dell’”amico” poi perché, con questo stato d’animo turbato, mi ha costretto a vagare cogitabondo per la sala elettrolisi dell’Alcoa. E sapete quanto sia poco sicuro quel posto in questo periodo.
Sembravo Renato Soru che all’Infedele cerca di convincere la Pezzopane che Bertolaso non può essere un servitore dello Stato perché sottosegretario di Berlusca. Ponderando meglio però ho capito che l’attacco del mio amico non è stato un j’accuse contro il mio sarcasmo verso tutto quello che è “gelatinoso” e alla mia nota idiosincrasia verso quella bella politica che si faceva una volta incarnata dal coerente presidente della ProvCI. Ho deciso così che dovevo volgermi a orizzonti differenti ed essere il più simile possibile a PF Gaviano cioè a uno strambo esemplare politico capace di farsi sostenere dal centro-destra lui, eletto con i voti degli elettori del centro-sinistra alle elezioni provinciali del 2005. (continua…)

Comments 1 Commento »

mille piazze Ci ritroviamo in piazza Italia a Sant’Antioco domenica 21 febbraio dalle 9.30 alle 12.30 per esporre un’idea di scuola, di giustizia, di lavoro, di società.
L’idea del Partito Democratico per la Sardegna e l’Italia.
Per l’alternativa all’omino che chiama “birbantelli” i delinquenti.

Comments 2 Commenti »

logo_provincia_CIDopo aver letto questo comunicato del presidente della Provincia Pierfranco Gaviano faccio 5 semplici domande:
1) Può impegnarsi in questo eclatante insieme di azioni anche un semplice ma affidabile commissario prefettizio?
2) E’ umanamente possibile la spendita in due mesi di 40 milioni di euro (più 58 milioni già impegnati nel territorio) in presenza di un Consiglio Provinciale a pezzi e che dunque non può dare democratiche linee di sviluppo al territorio? Riformulo la domanda: perchè tutto questo “bene” non si è fatto durante la legislatura invece di rincorrere l’impresa a due mesi dal rinnovo delle cariche istituzionali provinciali con il Presidente della Provincia CI sfiduciato de facto?
3) Può il presidente PF Gaviano dopo essere stato il protagonista di un ribaltone di proporzioni epiche (eletto con i voti del centro sinistra ora si regge in piedi, zoppicando assai, solo grazie all’appoggio del centro-destra) parlare di, cito a memoria, “cadute di stile della politica in nome del tornaconto personale”?
4) In relazione ai punti 3-4-5-6-7 è eticamente giusto “giocare” con un argomento, la disperazione e assieme la speranza dei lavoratori del comparto industriale di Portovesme solamente per far credere ai polli che, cascasse la Provincia e Dio non voglia – , ci sarebbero meno speranze per la risoluzione della “vertenza Portovesme”?
5) E’ legalmente sostenibile far girare volantini di propaganda elettorale (vedi il comunicato di cui sopra) con il logo dell’ente istituzionale Provincia in bella posta?

Comments 6 Commenti »

Nella mia vita lo sport è stato ed è molto importante anche se purtroppo ho scoperto solo a 23 anni tale passione. Grazie alle sport sono cresciuta davvero tanto e penso di essere diventata anche una persona migliore sotto certi punti di vista. Di questo ero e sono totalmente consapevole. Ancora oggi continuo a praticare il running, ma il bello, non è solo il fatto di fare la corsa e di essere in forma, ma piuttosto guardo quelli che sono gli effetti positivi che possono appunto riversarsi sulla persona. (continua…)

Comments 7 Commenti »

Meglio tardi che mai.

Comments 7 Commenti »