Archivio Febbraio 2007


Questo non vuole essere un post contro Fioraldo o contro i baghiniani di vecchia data (anche se darmi del bullo o bollare come stupidaggini le questioni che si argomentano nel mio blog non rasserenerà certo il mio animo e mi renderà più malleabile e/o docile nei loro confronti) che a quanto pare mi stanno cercando per mari e per monti.
Eppure sono così vicino.
E facilmente rintracciabile.
Questo post vuole essere una riflessione sulla prosopopea scaduta di parte della generazione che Fioraldo vorrebbe incarnare e difendere lancia in resta alla maniera del miglior Don Chisciotte e che, al modo del Pangloss tratteggiato da Voltaire, ottimista-a-prescindere, vorrebbe convincerci che sia ?…la miglior cosa possibile” in questo momento.
Non accorgendosi che il terreno ci/vi sta franando sotto i piedi.
Qualche sociologo, ma sul serio, potrebbe chiamarlo scontro generazionale: ma io non sarei così drastico.
In fondo si tratta di opinioni.
Da perorare davanti a un pubblico più o meno vasto.
Fioraldo-Eroif ci consiglia, mefistofelico e mellifluo assieme ma con fare paterno, ?Cari giovani studiate invece di criticare…(omissis)…non proponete alcun progetto nel sociale (Diommio! n.d.R.), nel turismo sul versante occupazionale, ambientale ecc…?.
E noi poveri pischelli a primo acchitto e un pò impauriti, eravamo quasi convinti che di fronte a noi avessimo un novello Aga Khan de?noantri che from Sanluri aveva portato la Conoscenza e il Fare-Impresa a noi poveri gruttai.
Quando però il Logos ha deciso di concederci una nuova epifania trasfigurandosi nuovamente tra di noi dopo 4 anni e rotti di latitanza coatta, abbiamo finalmente capito che più verosimilmente eravamo di fronte ad un Achille Lauro in salsa oppiana che dava una scarpa spaiata con la promessa di dare l?altra calzatura solo una volta ottenuto il voto: e nel 2007 ci sono pure i video-telefonini!
Dunque tanta fatica risparmiata, una vera pacchia, per gli amici Trasparenti e Solidali.
Ma ora che io e i miei 2 lettori siamo completamente rinsaviti non vorremmo far crollare le vostre ataviche certezze dicendovi che abbiamo le prove provate che i giovani di Sant?Antioco sono propositivi, si danno da fare, hanno moltissime idee (in molti casi geniali), tutte concrete, fattibili, realizzabili su, ad esempio, iniziative culturali, sulle possibilità di sviluppo in ambito turistico, su alcuni modi di valorizzare i molti giovani laureati antiochensi, sulla maniera di rendere decoroso il Paese dal punto di vista urbanistico: a ciò permettetemi di aggiungere ? giusto per non farci mancare niente e per autoincensarci dal punto di vista dell?onestà intellettuale e della coerenza – gli indizi della tafazziana incompetenza della Giunta Baghino e della mia, come l?avevi chiamato caro Eroif, ah si…?ammirazione nutrita verso Isauro ?.
Ristabilite le giuste coordinate metodologiche e le chiare differenze ontologiche tra controparti mi pare palese che certi pulpiti dal quale taluno pontifica risultano essere troppo alti – a meno che non si stia in sella a uno Sputnik di Madre Russia in orbita dagli anni ’70 o si sia, molto più verosimilmente, dei palloni gonfiati – per consentire un?adeguata ossigenazione del sistema cerebrale e che promettere di fare è ben differente dal fare.
Riesci ora a capire Fioraldo perché non potrò mai essere dalla tua parte o giustificare una sola delle tue parole o degli atti (non) fatti dall?ex-sindaco Eusebio Baghino?
Questo al di la? della vostra legittima amicizia.
Perché per me, l?unica pratica di governare concepita e concepibile è fatta di combinazioni non puramente matematiche di abilità amministrativa, carattere e conoscenza-competenza, di tecnica e idee?
Magari aggiungendo una punta di “cosciente-incoscenza” programmatica, di larghe visioni e senso dell?orizzonte che non guasta mai in un paese depresso come Sant?Antioco.
Capisci ora caro Fioraldo cosa significa per me FARE?
E? sinonimo di esprimere il profondo della propria visione del mondo, senza lasciarsi condizionare da nessuno.
Non da forze esterne, non da interessi interni quindi personalissimi.
Il famigerato clientelismo unito all?altrettanto deleterio conflitto d?interessi.
Il pistolotto sulla SUA, dunque VOSTRA, incompetenza amministrativa lo ometto per non essere accusato di sparare sulla Croce Rossa.
Per quanto mi risulta tutto questo, è il peggio del peggio.
Che sta rovinando moralmente, culturalmente, economicamente, Sant’Antioco.
Se tu e i tuoi colleghi non avete interiorizzato e compreso queste cose in 4 anni non è perché non siete veri uomini o perché non avete forza di volontà o carattere.
Non l’avete fatto perché non ci credevate fino in fondo, non era abbastanza importante per voi.
Era, nella vostra testa, solo un pensiero molesto, un?idea in potenza: un?ombra di ragionevolezza.
Da scacciare infastiditi come faceva Pinocchio con il Grillo Parlante.
E, permettimi ancora una volta la franchezza, di persone che ?mal-pensano? come voi ne ho le scatole piene.
Con tale tua-vostra declinazione di pensiero è certo comprensibile il tuo apparente amore per Jean Paul Sartre che citi ? non so quanto a proposito – nel tuo sito (ma se conoscessi correttamente il suo pensiero non useresti mai il nichilismo del franscese in un delirante peana sul disagio giovanile).
Dunque ancora una volta hai sbagliato interlocutori e mancato il bersaglio.
Infatti il vero malcostume che dovresti stigmatizzare è quello di certi vecchi amici di altrettanto vecchi politici-cariatidi-carampane che chiamano ?quattro stupidaggi del blog? il malessere di molti, troppi cittadini antiochensi che non si ritrovano più – o che come me, non ci si sono mai ritrovati – in certi giochi al massacro che premiano chi più possiede, chi conosce più persone ?giuste? possibili, chi più urla per affermare le proprie ragioni: e ti assicuro che chi scrive nel blog dell?Uomo Nero non è altro che la punta dell?iceberg dei ?sommersi? antiochensi – per parafrasare Primo Levi ? che vi chiederà il conto a maggio.
Tu e i tuoi ?salvati? cercherete ancora una volta di cadere in piedi.
Come sempre.
O almeno, da qui a maggio, vi porrete obliquamente.
Alla meno peggio.
Come sempre.
Ma in fondo, come vi dicevo, sono solo le mie opinioni.

Luca Mereu

Comments 153 Commenti »


COMITATO CIVICO PER LO SVILUPPO ECONOMICO DI SANT’ANTIOCO

Le prossime elezioni comunali e le probabili 5 liste che si contenderanno l’amministrazione comunale sono il segno evidente della non-politica:sono la prova provata della decadenza economica e morale della nostra CITTA’.
Chiunque vinca sarà maggioranza “LEGALE” in consiglio comunale ma minoranza tra i cittadini elettori.
Gli schieramenti e la linea di demarcazione tra destra e sinistra a S.Antioco non trovano accoglienza. Le continue lotte personali, l’invadenza di persone esterne di alto rango politico che con le loro iniziative condizionano le scelte politiche della città.
E’ ORA DI DIRE BASTA A QUESTI BARBARI IN CRAVATTA.
I cittadini di S.Antioco devono riprendere il loro destino nelle loro mani e non devono essere altri a farlo.
NON DOBBIAMO PIU’ CONSENTIRLO!
I voltagabbana li troverete in tante liste: c’è chi si candida ed è pronto a vendersi per una caramella succhiata e chi cambia ad ogni cambio di maggioranza alla ASL e che pensa di trarre profitto personale con facili acquisizioni di progetti urbanistici vari.
La caduta della giunta LOCCI e le conseguenze che ne sono derivate anche economicamente sono sotto gli occhi di tutti.
L’esperienza della giunta BAGHINO, la prova non esaltante dell’amministrazione per i continui voltafaccia interni alla maggioranza avevano creato una situazione di non gestibilità nell’esecutivo. L’assemblea…(omissis)…è da annoverare per il basso profilo di iniziativa politico-amministrativa tra i peggiori consigli comunali che la storia di questo paese ricordi.
HA FATTO BENE IL SINDACO BAGHINO A DIMISSIONARLA.
La prossima amministrazione comunale dovrà essere di vero governo della città e di lotta contro il GOVERNATORE SORU che mortifica la Sardegna e in particolare S.Antioco.
POPOLO SOVRANO…(omissis)…
LA CITTA’ E’ DI TUTTI.
Per le suddette considerazioni e per dare un contributo di onesta’ e di lealtà per la risoluzione dei problemi della città ho deciso di candidarmi a consigliere alla prossima tornate elettorale.
Dalla parte dei cittadini, come sempre!

IL PORTAVOCE, Giorgio FAI

Comments 61 Commenti »


-Eusebio ? Cccciiiaoooo goppaisi!!! Ma, ma, cun chini cavulu si creinti de essi!!! Sa gggentiiii….moi deppu poni menti a custusu burriccusu de santantioghesusu….
-Bruno ? Bravo Eusebio, noi li guardiamo tutti dall?alto verso il bass…
-Eusebio – Ascurtaimi…ascoltatemi…e tui Bruno citturì! Abbiamo s-governato bene per quattro anni, poi siccome io non sono favorevole a sa lei (la legge) che chiarisce in cinque anni la consigliatura…appu mandau tottusu a domu…
-Tutti – Bravo Eusebio!!!
-Eusebio – Citteisi concalisi e doneimì de fostè…la,la,la appu piscau su dus?e cuppasa…Mario s?assicuraroi!!! Ah,ah,ah,ah,ah,ah,ah……
-Ridono tutti meno Mario s?assicuraroi? Ah,ah,ah,ah,ah,ah,ah…
-Eusebio – Fui narendi…..il problema esti che è arrivato il Commissario…..?zia du crusciara!!
Però castiai chi po nosu è stettiru mellusu: abbiamo continuato a fare is affarius nostrusu…e sene segamentusu de callonisi…Labai chi ?tra debiti fuori bilancio e favori fatti a vari amici sotto banco? s?è cumbeniru e non pagu….Comunque deppeusu torrai a frigai i santantioghesusu scimprusu ragazzi….sa genti è locca, anzi arregordaisi si du nau poitè deu tengu esperienza….seu nu marpioni, unu fil?è bagassa….arregirdaisì ki sa gggentiiii è mmmmerrrrrda!!!!!!! Ohia, ohia, ohia sa skina!!!!!Ma si seisi acciccausu…ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahah..Ki ge non appa morri immoi!!!! Ascurtaimi beni….dobbiamo far capire a tutti che la colpa è de sa sinistra, de Eliseo Secci chi non arrispundiri a su telefuno, deis caghinusu&dei Dico (ettearacintrainusupermercaunondusciu!), delle missioni militari in casinu, de Antonello Cabras chi non arrispundera a su telefunu commente cuss?attru e puru de cussu scuccau de Berlusconi…poi…delle Torri Gemelle, de Soru e puru de Bin…commenti si cerriara cussu dimmoniu cun sa berritta…
-Tutti meno Mario s?assicuraroi, Bruno e Torello – Bin Laden!!!!!!
-Eusebio – Brrravusu!!E voi tre iggnoranti…Tocca studiare come me in sa vita!!!
-Fioraldo - Signori il segreto è che dobbiamo comunicare…E ve lo dico io che ho scritto anche un libro di storia…Deu tengu nu Situ….
-Eusebio – Banda beni, Fiore…Du feusu edificabili etteproblema c?e?!!!
-Fioraldo ? Nooou, unu Situ Internet…po sa comunicazioni appu nau…
-Eusebio ? Internet????? O Stefffano ittacazz?esti????
-Stefano l’addetto stampa – Capo, è quella cosa che ti permette di scrivere anche se non sei capace: oltre a quello di quel rompicoglioni dell’Uomo Nero conosco anche quello di Fioraldo(www.fioraldo.com)… sono o non sono un giornalista serio!!!
-Eusebio – nooo tui sesi un?accozzau però?BBBBBBrrrravo!!!! Appu cumprendiru: www.mi piaci.Tu…non serbiri a nudda po mimi….comunque si d?oisi FAI…
-Marco – no Eusebio, FAI no….
-Eusebio – O Marco….La ca seusu fueddendi de kominicazione…..
-Tutti ? COMUNICAZIONE!!! Isauro ma FAI du doppeusu poni in lista?
-Eusebio ? Fui pencendi de du frigai n?atra borta commenti a?fattu Antonello…O Fioraldo a sa kominicazione pensaci tu….manifestusu…volantinusu…su situ…E scriei-scrivete che ho fatto aprire il Museo!Ecchediamine s?unica cosa chi appu fattu!!!!
-Fioraldo – Si Eusebio….tengu nu muntoni de idee…..
-Eusebio – Ma basta chi non sianta commenti nu muntoni e s?alliga: però, queste foto de su situ cosa tua hanno un non so chè di artistico?Ci vuole un?estemporanea (pitticca sa parola!) al mio Museo?
-Gianni su frari – Ahahahahahahahahahahahahahahahaha!!!!!!!! Bravo Eusebio, il tuo Museo!!!
-Eusebio – O Gianni cittirì pagu, pagu!!!! Appu decciriu sa lista?.su nomini du lassausu ?TRASPARENZA E SOLIDDARITA?? (per voi)!!!!Bestineddu!!!!
-Tutti ? Si narara SOLIDARIETAAAAAAA’ (per noi)???
-Eusebio ? Aiò ge basta la Trassssssssparenza??e poi, si non fui trasparenti deu, sempri a porta oberta? A cerriusu chi m?intendenta sino a?Ponti!!!!!
Ponneusu i fedelissimi:
Marieddu s?assicuraroi detto due di coppe;
Lucia…a? fattu beni…bairi a cresia e s’adira pure quando da nanta cosa po?sa villetta cosa de issa;
Giorgetto su mandroni…assumancu si fairi cussa farmacia po?sa filla e non mi segara prusu is patatasa…
Adriano omini de sport e si fairi commenti is cartellinusu dei calciatori de Su Santantiogu….non ammolla nudda?
Antonio assessore pertia…s?ha fattu fai bella figura a sa processioni de Su Santu?
Marco…boresta fai su sindigu de Costantinopoli, ma deu non mi facciu frigai (mancu de Oppi!), però cantu domusu stai costruendo, ma non fusta gigniecologo???;
Pistori ministru delle Poste Italiane;
Paolo Pinna su pretori…Bella presenza;
Monichedda si non fairi sa locca cun Corongiu;
Giovannino (2) feusu finta de essi arrinegausu cun issu, poi d?imbarcausu a marola, poittè si fairi sa lista eusu perdiru siguru…
-Tutti – Ma Eusebio, Giovannino ci ha fatto cadere la Giunta l?altra volta…
-Eusebio – Ahhh….s?appu nau che cinque anni sono troppi, non è Democrazia? seu deu chi s?appu mandau a domu….burriccusu!!!!
E poi? Ettore Pani su ?direttori? de s?ambulatoriu, ki si creiri sa bon?anima de cussu fille e?cocca de Oppi;
Cussu de sa dogana amigu de Giovannino…te du nanta….Pasquali(3);
Tartarini…su carabinieri? mi d?a domandau po pigai nu mesi de feriasa pagarasa….
Crobu Pietro aici du su feusu morri….ahahahahahahahahahahahaha
Frari miu Gianni…
Cuss?anima limpida de Torello, baffusu e’stoia…
Bruno Lecca aicci….gamberone e pisci de prima a non finire…..
Marangoni su piscaroi, Enrico però mì ?..
-Tutti – Eusebio ma quanti siamo?Al massimo se ne mettono 20!!!
-Eusebio – Seusu sempriiiii…..Facciu na lista de coranta (di 40 persone)….
-Stefano l’addetto stampa – Ma capo, secondo la legge 666 del 337 del Codice Bizantino al comma 2 non si può….
-Eusebio – Citturi burriccu seu deu su sindaco de Costantinopoli….e sa lei (la legge) chi è sballiara, non deu!!!!!
-Mario s?assicuraroi – Bravo Eusebio?
-Eusebio – O Mario ma te se pighendimi po su culu….Oh è trigariu (tardi) devo andare a mi croccai….
-Tutti, trattenendo a stento le risate – Isauro ma quest?anno almeno lo facciamo il programma?
-Eusebio ? Ittacazzu esti su programma? Ah, appu cumprendiru…itta ci bolliri…Fiore piga appunti….allora: punto 1….rivedere l?isola come era nell?800 con tanti alberi….punto 2….la zona ex-Sardamag a me…al Comune volevo dire ih,ih,ih,….punto 3…Palle eoliche per tutti cosi non si pagara sa luxi….
(Mentre Isauro parla parte un coro di trasparenti, dunque rumorosissime, risate, lacrime agli occhi per gli astanti, gente di una certa età stramazza in terra tenendosi la pancia…)
-Eusebio ? punto 4…..l?illuminazione pubblica prodotta dal fotovoltonico…100 (anta bastai?) lotti in laguna de donai a is?arragatterisi, cosa mia….un?amministrazione trasparenti senz?e portasa ….più spazio alla…commenti si narara….ah la Kulltturra….aicci si chiama custu fueddu, piccioccusu????…
(Cessano le risate, silenzio totale, in lontananza si sentono i grilli di Maladroxia frinire)
-Eusebio ? Eya appu cumprendiu, dai si bieusu crasi a su bar de Busonera, immoi mindi bau a letto, Buona…Comunque si torrausu a binci is elezionisi(4) seu pru? furbu de su Sindigu de Costantinopoli!!!

(1) La trama completa su www.fioraldo.com
(2) Giovannino Cossu avrebbe – il condizionale è d?obbligo – divugato a mezzo stampa, quindi ufficialmente, la sua discesa nell?agone elettorale con una sua lista ?Giovannino per S.Antioco?. Dunque il Dino-Isauro sarebbe alla frutta, secondo le sue stesse parole?
(3) Ergo Pasquale è con Giovannino
(4) Si invitano i gentili lettori alle toccatine in quelle parti anatomiche che, tradizione vuole, scongiurerebbero le sventure.
Anzi nel caso di un’eventuale nuova vittoria elettorale di Baghino, le catastrofi.

Comments 117 Commenti »


Usando un linguaggio tecnico si potrebbe dire che attualmente Sant’Antioco e la scienza sono ortogonali.
Non c’è nessuna possibilità di applicare le proprie conoscenze in nessuna attività di ricerca.
E’ palese come non tutte le specialità possano essere sviluppate, ma è scandaloso che non si riesca ad occupare neolaureati in ambiti direttamente collegati alla topologia locale.
In cosa? Ad una domanda di questo tipo si deve necessariamente rispondere con un’altra domanda: quali sono le caratteristiche della nostra isola che possano essere valorizzate e possano risultare spunto per una attività di ricerca ad ampio respiro?
Iniziamo dicendo che non ci manca sicuramente un mare pulito.
Perché quindi non si è mai pensato di impiegare una parte della exSardamag per la realizzazione di una struttura moderna, funzionale e unica che possa accogliere decine di ricercatori in biologia marina, chimica, geofisica e fisica dell’atmosfera (sono solo alcune delle figure che servirebbero) e centinaia di studenti che avrebbero la possibilità di studiare in loco,
passare direttamente alle ricerche in mare non solo per alcune ore nel corso della tesi, ma assiduamente come metodo di studio sul campo?
Sto parlando di una struttura grande con laboratori aule per lezioni,conferenze, con barche di diverso tipo in grado di formare le menti locali e non, come nessuna facoltà ora è in grado di fare.
Le attività di ricerca possono essere infinite in tantissimi campi con una chiara predilezione per le tematiche di interesse marino, atmosferico e geofisico. Si potrebbe pensare anche ad una sezione dedicata all’ingegneria e design navale. Sono davvero infinite le possibilità. Perché investire nella ricerca? Perché spendere tanti soldi per realizzare un progetto di questo tipo? E’ chiaro come l’apertura di un centro di studi esclusivo e prestigioso per intenti, risultati e studiosi impiegati possa rilanciare l’intera isola, infatti se dessimo modo a centinaia di persone di doversi recare a Sant’Antioco per lavoro e studio in ogni periodo dell’anno, saremmo testimoni di una crescita senza precedenti.
Si dovrebbe garantire infatti l’alloggio, il sostentamento e il divertimento di tantissimi studenti e ricercatori di tutto il mondo,pensate come potrebbe cambiare la nostra cittadina con l’immissione di centinaia di giovani locali, nazionali e non?
E’ ovvio che ci sarebbe una crescita in ogni settore, considerando anche la pubblicità all’isola che un centro innovativo di ricerca può garantire.
Non parlo completamente a vanvera cito due esempi:

1) Sardina Radio Telescope (SRT) in fase di ultimazione a San Basilio 35 Km da Cagliari. Una grande opera sarà uno dei più grandi e migliori radio telescopi d’Europa. Centinaia di persone diverse al mese (di tantissime nazionalità) si alterneranno in studi di alto rilievo, saranno ospitati in altre strutture costruite nei comuni adiacenti che avranno una crescita inimmaginabile.
2) Il Parco Scientifico Polaris situato a Pula. E’ un grande centro che accoglie circa 40 aziende private e diversi altri enti che lavorano a progetti di ricerca e sviluppo tecnologico d’avanguardia che ospita oltre 400 tecnici specializzati in diversi campi.
Lo sviluppo associato a centri di questo tipo è sicuro, produttivo e garanzia di un futuro sicuro per tantissimi studenti di oggi e di domani. E’ solo una idea basata su di una caratteristica della nostra isoletta che per ora è sfruttata passivamente solo per 3 mesi l’anno.
Forse purtroppo rimarrà solo questo.

Comments 12 Commenti »


CARI AMICI, A NOI!!!
Accid…continuo a perdere il pelo ma non il vizio !
Va bene : sono stato smascherato da qualche persona onesta, molto preoccupata che la sinistra venga inquinata da un furfante.
Ma, d?altra parte, gli affari sono affari!
E a sinistra riuscirò a soddisfare la mia mal dissimulata bramosia di potere e ad ottenere finalmente ciò che mi spetta: carriera, donne e denaro!
Non importa se, con qualche pastiglietta soporifera ho dovuto farmi accettare dai dubbiosi giovani della sinistra locale,ma un obbiettivo era da ottenere: rendermi finalmente amico Antonello Cabras per diventare ostaggio suo e di Soru e e con essi realizzare il nuovo Patto d?Acciaio Roma- Cagliari- S.Antioco
A nulla sono valse le insistenze dei camerati che mi trattenevano il braccio (destro naturalmente!) sull?uscio della sezione di AN!
?Resta con noi , non si può rinunciare, dopo 40 anni di indefessa militanza, alla tua preparazione di grande teorico del calcio (naturalmente ?Balilla?) gridava l?avv. Locci con i figli disperati.
?Ingrato!? tuonavano i Biggio, ?siamo stati allevati dal latte della stessa Lupa Romana?, ?Vigliacco! Sei diventato, grazie A NOI, il massimo coordinatore dei portaborsenere del parlamento Nazionale? gridava Fini.
Ma IO ME NE FREGO! E faccio i miei porci comodi.
E? vero : i miei maestri di psicofarmacologia, di clinica e di psicanalisi erano inequivocabilmente ROSSI, ma io, in funzione compensativa, ho provveduto ad acquistarmi una macchina altrettanto inequivocabilmente NERA.
Mimetica, zaino e pugnale mi sono iscritto all?Associazione , ma dopo qualche anno ho capito che Italia Nostra non era un gruppo paramilitare posto a difesa dei Sacri Confini della Patria, ma semmai un covo di biechi bolscevichi e rapidamente l?ho abbandonata
Eppure vi avevo lavorato tanto: speravo di poter ristrutturare ?su semafuru? e sovrapporvi un robusto cannone per difendere la Nazione dall?orda musulmana
Avevo pensato pure a ?su forru a macchina? per la Soluzione Finale.
Chi ha scoperto oggi (ed è andato a raccontarlo anche a Cagliari) che il dott. Testa è fascista , se lo tenga per sé, altrimenti il dott.Testa potrebbe svelare di lui cose altrettanto infamanti e false: che è intelligente e colto.

PIER GIORGIO TESTA

Comments 88 Commenti »


Terra antica e giovane, isola della resistenza;
della quale persino Giacomo Quesada
(residente in rione Su Forti alla fine dell?Ottocento),
che pendeva alla malinconia e vi conobbe più dolori che gioie,
ebbe a dire negli ultimi suoi giorni che non sapeva andarsene
senza esprimere un ultimo desiderio che riconosceva,
con suo rammarico, impossibile;
quello di nascervi un?altra volta, anche a costo di molto soffrire.

Salvatore Cambosu, Miele Amaro

Per tutti i giovani (e non solo) costretti a lasciare la nostra isola in cerca di lavoro.
Perché dare opportunità di lavoro alle giovani generazioni è il primo, più importante e serio investimento economico.
Perché la conoscenza non si può sempre regalare ad altri, deve restare qui
e trasformarsi in lavoro che sia meno flessibile e ancor meno precario.
Per tutti quelli che scelgono di andarsene, che hanno successo, e sentono che a volte manca qualcosa ?
E per voi, amici del blog, che siete componente viva e non rassegnata della nostra comunità, l?invito a prendere il nostro programma per criticare, smontare e rimontare, avanzare proposte e suggerire soluzioni.
Dobbiamo ancora imparare (prima dell?economia e della politica) l?arte di essere una comunità con identità condivise.
Solo così potremo dire come Padre Vittorio Angius nel 1840:
“…. E non andrà gran tempo che sopra le rovine dell?antica famosa città di Sulci vedasi sunta una città novella, emporio di commercio marittimo, e sede d?un popolo fortunato”.

Marco Massa

Comments 26 Commenti »